Caricamento Eventi
06
Giugno
domenica
  • Questo evento è passato.
6 Giugno - ore 10:00 - 11:30

La malattia della morte di Marguerite Duras e Soren Kierkegaard: dialettica e ‘dramma’ della disperazione. Lecture di Benedetta Zaccarello

Venerdì 4 ha preso il via “Giugno, scene del desiderio”, rassegna “in presenza” e web ideata e realizzata da Astràgali Teatro con il sostegno del Ministero della cultura.

Domenica 6 alle ore 10 presso la sala di Astràgali Teatro e contemporaneamente in diretta streaming sulla pagina facebook e sul canale youtube di Astràgali, Benedetta Zaccarello, ricercatrice permanente presso il Centre National de la Recherche Scientifique di Parigi, terrà una lecture su “La malattia della morte di Marguerite Duras e Soren Kierkegaard: dialettica e ‘dramma’ della disperazione” con la partecipazione di Vincenzo Cuomo (studioso di estetica e di filosofia della tecnica e direttore della rivista internazionale di filosofia “Kaiak. A Philosophical Journey”) e Fabio Tolledi (attore, regista e direttore artistico di Astràgali Teatro).

Nata nel 1914 a Gia Dinh, città dell’Indocina francese (oggi Vietnam), Marguerite Duras si trasferì in Francia con la famiglia nel 1932. La sua esperienza in Indocina, la lebbra, la giungla, la società coloniale, la natura riemergeranno sempre nei suoi numerosi romanzi. Dopo aver esordito nel 1942 con “Gli impudenti” (Les Impudents), partecipò attivamente alla Resistenza francese durante l’occupazione nazista. Nel 1950 pubblicò il romanzo “Una diga sul Pacifico” (Un barrage contre le Pacifique) che Elio Vittorini definì il libro ” il più bel romanzo francese del dopoguerra”, nel quale si sentono gli influssi delle letture di autori americani come Hemingway e Steinbeck oltre che quelle dello scrittore italiano Cesare Pavese. Autrice di numerosi racconti brevi e romanzi, regista e sceneggiatrice, nel 1984 divenne famosa in tutto il mondo grazie all’opera autobiografica “L’amante”. Nel 1996, a 81 anni, morì a Parigi dove è sepolta nel cimitero di Montparnasse.

Benedetta Zaccarello è ricercatrice permanente presso il Centre National de la Recherche Scientifique, attualmente membro dell’Institut des Textes et Manuscrits Modernes (ITEM, CNRS/ENS) di Parigi, di cui dirige l’“Equipe Valéry”. Ha insegnato estetica e filosofia contemporanea nelle Università di Venezia, Fez e Praga. Il suo lavoro si concentra sul ruolo della scrittura nella produzione di testi teorici e sui manoscritti e gli archivi della filosofia contemporanea in particolare. Le sue ricerche l’hanno portata a studiare autografi di Paul Valéry, cui ha dedicato articoli e volumi Marguerite Duras, del fenomenologo ceco Jan Patočka, del filosofo indiano Aurobindo Ghose e di Maurice Merleau-Ponty di cui ha pubblicato un corso inedito al Collège de France (Recherches sur l’usage littéraire du langage, MetisPresses, Genève, 2013). Coordina il progetto di ricerca internazionale “AITIA – Archives of International Theory: An Intercultural Approach to Theoretical Manuscripts”. Attenta all’aspetto teorico dell’opera di Duras, ha studiato in particolar modo le tracce di una filosofia della storia che la scrittrice – attiva al fianco di Maurice Blanchot durante gli eventi del maggio ’68 e successivamente – sembra aver disseminato nella propria opera e di cui le tracce d’archivio rendono più viva testimonianza. In questa prospettiva, lavora all’edizione di una sceneggiatura cinematografica lasciata inedita da Duras.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

Locandina della rassegna completa: Locandina Scene del desiderio 5 2021

Info e prenotazioni: teatro@astragali.orgwww.astragali.it – 0832306194 – 3892105991

Dettagli
Luogo
Location: Astragali Teatro
Indirizzo: Via G. Candido 23
Lecce, Italia
Organizzatore
Organizer Name: Astragali teatro